Diventare capitano – Cosa ci vuole davvero

Va bene… diciamo la verità. Questa è stata un’altra chicca pensata dal Marketing Team Dreamlines Crociere!

Diventare capitano di una nave da crociera richiede un po’ più di un semplice questionario online e una settimana di formazione intensiva. L’aspirante capitano deve intraprendere un percorso di formazione ed addestramento che richiede anni di disciplina e devozione. Infatti, il capitano si assume la responsabilità della sicurezza dell’equipaggio e dei passeggeri, e la sua autorità viene rispettata da tutti.

Diventare capitano – I requisiti per governare una nave da crociera

Diventare capitano di una nave da crociera non è facile, ma non è sicuramente impossibile. Se questo è il tuo sogno, scopri se stai proseguendo nella direzione giusta!

Diventare capitano - Educazione

Educazione

Molti capitani hanno avuto la vocazione fin da piccoli, ma questo non toglie la necessità di avere una formazione marittima alle spalle per governare qualsiasi tipo di nave. Per diventare capitano di una nave da crociera è necessario diplomarsi e ottenere una laurea in trasporto marittimo o ingegneria marina, oppure, frequentare un’accademia navale.

Diventare capitano - Abilità

Abilità

Nonostante la formazione iniziale, è importante che il capitano sia dotato di alcune abilità essenziali che potrà acquisire sul campo. Per esempio, per diventare un buon capitano è importante sviluppare buone capacità di comunicazione per la gestione dell’intero equipaggio. Ma non solo, saper controllare i software di navigazione e i sistemi di comunicazione marittima non può mancare tra le competenze del comandante. Per ottenere la licenza è infatti necessario aver accumulato 360 giorni di navigazione, aver superato alcuni esami e aver frequentato i corsi per la sicurezza in mare e a bordo.

Diventare capitano - Responsabilità

Responsabilità

A parte dare il benvenuto ai passeggeri, fumare la pipa e celebrare matrimoni (sì, davvero!), i capitani di una nave da crociera sono responsabili per una serie di attività critiche. Il comandante ha l’incarico di gestire un equipaggio formato da migliaia di lavoratori, di mantenere i sistemi di navigazione e di supervisionare l’imbarco e lo sbarco dei passeggeri. Il capitano deve garantire ottime condizioni di lavoro al suo equipaggio, far rispettare a tutti le procedure di sicurezza a bordo e assicurarsi che si osservino le leggi del diritto marittimo locale ed internazionale.

Uff! Diventare capitano di una nave da crociera sembra essere un ruolo di notevole responsabilità e duro lavoro. Se il tuo sogno è questo, armati di dedizione giorno dopo giorno e il traguardo sarà a pochi nodi di distanza!

Il team di Dreamlines Crociere ringrazia tutti quelli che hanno partecipato al pesce d’aprile e augura ai futuri capitani buona fortuna!

BUON 1° APRILE 2017!

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *