Esperti di crociere | Intervista esclusiva a Matteo Martinuzzi

Uno dei desideri nella Top 10 dei crocieristi italiani è quello di ricevere una consulenza da parte di un esperto prima di scegliere una crociera. Dopotutto, prima di prenotare qualsiasi vacanza ci avvaliamo quasi sempre del consiglio di un amico, di un parente o di qualcuno che abbia già provato la tipologia di vacanza che abbiamo in mente.
Noi di Dreamlines Crociere abbiamo pensato di intervistare per voi il piú grande esperto italiano di navigazione e crociere, Matteo Martinuzzi. Con 111 navi da crociera visitate di 16 diverse compagnie di crociera e tantissime destinazioni in tutto il mondo, ci regala tanti consigli in un meraviglioso viaggio alla scoperta del mondo delle crociere.

Dalla prima all’ultima riga un concentrato di scoperte, sia per chi come noi è un amante delle crociere sia per chi si avvicina oggi a questo fantastico modo di viaggiare alla scoperta dei mari di tutto il mondo. Buona lettura!

➡ Matteo Martinuzzi, storico navale, giornalista e noto esperto di cruising. Quando e come è nata la sua passione per il mondo navale e delle crociere?

Matteo Martinuzzi - Esperto di cruising

Matteo Martinuzzi – Esperto di cruising

La mia passione nasce dalle mie origini. Sono nato a Monfalcone e vivo da sempre a fianco del nostro cantiere navale dove ho avuto il piacere di lavorare per oltre tre anni.

La prima volta in cantiere è stata all’età di 5 anni in occasione del varo dell’incrociatore tuttoponte Giuseppe Garibaldi, era il 4 giugno 1983. C’erano 20.000 persone ed un caldo pazzesco, io piccolino me ne stavo sulle spalle di mio papà e quella nave sullo scalo mi sembrava enorme (in realtà era lunga “solo” 180 metri). Quello fu un evento storico e posso dire con orgoglio di avervi partecipato, il varo della più grande nave militare italiana dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e l’ultimo avvenuto da uno scalo inclinato a Monfalcone. Infatti in seguito tutte le navi sono state realizzate all’interno del bacino di costruzione.

La prima volta che sono stato a bordo di una nave da crociera è stato invece nel 1993 in occasione di una visita alla Maasdam di Holland America Line in allestimento.

Il vero amore per le crociere inizia con Carnival Destiny

Il vero amore per le crociere inizia con Carnival Destiny

Ma il vero amore per le crociere è scoppiato nell’estate del 1996; mi ero da poco diplomato e mi trovato beatamente nella spiaggia di Marina Nova a Monfalcone, quando ad un certo punto ho visto materializzarsi all’orizzonte qualcosa di molto grande che avvicinandosi ha assunto le sembianze di una nave, era la Carnival Destiny, la più grande nave da crociera del mondo che rientrava dalle prove in mare. Vederla sfilare accanto a me fu un’emozione fortissima ed era un prodotto della mia città, che orgoglio! Poi andai a bordo a visitarla e da li incominciò la mia passione per questo mondo.


 ➡ Ci può raccontare cosa rappresenta per lei una crociera, quali sono gli elementi che per lei rendono unica un’esperienza a bordo di una nave da crociera?

Navigator of the Seas

Prima vacanza in crociera: Navigator of the Seas

Per me la crociera rappresenta la vacanza ideale, la mia prima volta è stata sulla Navigator of the Seas nel 2009, quindi molto tardi visto che fino ad allora le navi da crociera le avevo frequentate soltanto all’interno degli stabilimenti Fincantieri dove lavoravo. Da allora non ho più smesso e vado in crociera ovviamente per il mio lavoro nel corso dei diversi viaggi stampa che faccio nel corso dell’anno, ma anche quando devo andare in vacanza privatamente.

Del viaggio in nave mi piace davvero tutto, non saprei da dove cominciare! Direi che per primo mi affascina il microcosmo della nave e la vita di bordo, poi il fatto che quasi ogni giorno ci si sveglia in un posto diverso e quindi non si sente neppure il peso del viaggio e le ore di navigazione rappresentano puro relax e divertimento. Ma poi come non citare le prelibatezze che si mangiano a bordo? Io non essendo un grande avventuriero amo molto l’organizzazione di questo tipo di vacanza e quindi una volta saliti sulla nave non ci si deve preoccupare più di nulla e basta quindi lasciarsi coccolare dal personale di bordo che fa sempre di tutto per rendere indimenticabile questa esperienza.


 ➡ Grazie alla sua passione ha viaggiato in tutto il mondo, quale la destinazione visitata a bordo di una crociera che preferisce in assoluto?

La top 3” dei luoghi che ho raggiunto in nave è la seguente: al primo posto metto l’isola di Madeira con lo scalo di Funchal, l’architettura coloniale portoghese abbinata alla lussureggiante vegetazione fanno di quest’isola un vero paradiso in mezzo all’Oceano Atlantico. Poi al secondo posto metto le Bocche di Cattaro con il loro paesaggio da cartolina, sembra di essere in un fiordo norvegese; le architetture veneziane di Cattaro e Perasto poi ti fanno sentire come a casa. E al terzo posto metto Santorini con le sue case bianche di Oia arrampicate sulla scogliera.

Isola di Madeira - Montenegro - Santorini

Isola di Madeira – Montenegro – Santorini

Ma globalmente la destinazione che ho apprezzato di più sono gli Emirati Arabi e l’Oman dove sono appena stato in un viaggio stampa con MSC Musica: il clima molto piacevole, le poche ora d’aereo dall’Italia ed una cultura completamente diversa dalla nostra che passa in pochi attimi dal modernismo a tradizioni antichissime, sono i punti forti di questa destinazione che ho apprezzato di più dei tanto celebrati Caraibi. Ma quest’ultimi saranno da rivedere con un clima più fortunato ricordando sempre con piacere però il fascino di Miami Beach, rifugio balneare d’eccellenza per l’inverno.

Emirati e Oman - Caraibi - Miami

Emirati e Oman – Caraibi – Miami


  Come esperto del settore come valuta il mercato delle crociere oggi e quali sono le sue previsioni per il 2016?

Il settore sta andando benissimo con mia grande gioia. I cantieri navali sono pieni di ordini per nuove navi da crociera sempre più grandi e lussuose. Neppure prima della crisi economica del 2008 c’erano stati così tanti ordinativi. Attualmente, opzioni escluse, sono ben 47 le nuove navi da crociera che prenderanno il largo da qui al 2022, è un numero pazzesco.

Questa fotografia ci fa capire la salute del settore nonostante le aree di crisi che ci sono nel mondo, ma la mobilità delle navi permette di spostarle rapidamente da un mercato all’altro in caso di necessità. Questa situazione positiva si riflette anche sul pricing, infatti la domanda in ascesa ha permesso alle compagnie di portare piano piano i prezzi a valori sempre più vicini a quelli ante-crisi con conseguente aumento della marginalità del prodotto che ricade su tutta la filiera fino alle agenzie di viaggio.

Ma la vacanza in crociera rimane sempre il miglior prodotto turistico in base al rapporto qualità/prezzo e le economie di scala delle navi sempre più grandi permettono comunque dei prezzi davvero allettanti che avvicinano a questa vacanza sempre un maggior numero di persone. I margini di sviluppo sono ancora alti, soprattutto tenendo presente che un mercato maturo come quello Nord-Americano porta in crociera circa il 4% dei turisti annui, mentre nel resto del mondo siamo ancora lontani da questi livelli.


 ➡ Come valuta il comparto delle Travel Agency Online e quali le sue considerazioni sul portale Dreamlines Crociere?

Per me l’on-line è il futuro e già molte persone lo utilizzano per prenotare le proprie crociere. Io sinceramente non andrei mai in un’agenzia di viaggio fisicamente. Vuoi mettere la comodità di operare dal proprio pc casalingo e studiare tutte le opzioni possibili? In Italia ad esempio le agenzie di viaggio tendono a proporre molto solo due marchi, mentre io consiglierei ad un potenziale cliente di essere aperto a tutte le possibilità, il mondo delle crociere è bello perché è vario. Io non sono per la fidelizzazione ad una sola compagnia, sarebbe come andare in vacanza sempre nello stesso posto.

Ecco un portale come Dreamlines Crociere che ti propone tutti i maggiori brand mondiali e rappresenta quindi un’ottima base su cui scegliere la propria vacanza senza pregiudizi. Io personalmente al momento sono molto incuriosito dalle crociere dedicate ai tedeschi, quindi AIDA Kreuzfahrten e TUI Cruises. Dreamlines essendo una realtà tedesca quindi può permettere di esplorare anche marchi particolari ovviamente richiedendo preventivi personalizzati. Inoltre non dimentichiamo le offerte last minute che soprattutto nei periodi di bassa stagione ti permettono di viaggiare a prezzi davvero regalati. Io sono stato a bordo finora di 102 navi crociera di 16 brands differenti, quindi vorrei chiudere con un consiglio ai lettori: non fermatevi di fronte ad ostacoli come potrebbero essere la lingua di bordo o la paura del diverso, ma esplorate il più possibile tutte le navi che ci sono perché in ogni caso sono convinto che resterete sempre soddisfatti.

Un racconto ricco di utili spunti e scoperte, un tuffo nella storia e nelle esperienze di viaggio di uno dei piú grandi esperti di crociere in Italia. Un rigraziamento speciale a Matteo Martinuzzi che ha reso possibile questo contributo per i nostri lettori.

Ma le scoperte non finiscono qui…
… stay tuned per i prossimi appuntamenti con “Esperti di crociere” di Dreamlines Crociere, tutta un’altra storia! 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *